FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Home > Cultura > Teatro > Cirillo sulle tracce di Pablo Neruda

Cirillo sulle tracce di Pablo Neruda

Pablo Neruda ha anche ispirato il notissimo film "Il postino" con Philippe Noiret (Neruda) e Massimo Troisi, di origine napoletana, nato a pochi chilometri dalla città di origine di Cirillo. Bella coincidenza anche questa! L’artista italiano Vincenzo Cirillo, regista teatrale, poeta, drammaturgo e inventore ed organizzatore dell’Italiart festival italiano di Digione partirà il 5 ottobre per il Cile sui passi del grande poeta Pablo Neruda di cui nel 2014 si festeggeranno i cento anni della nascita.
Neftali Ricardo Reyes Basoalto, in arte Pablo Neruda, naque il 12 luglio del 1904 a Parral nella regione del Maule in Cile. Cirillo percorrerà la regione che vide bambino Neruda e che ne formò la sua anima di poeta e uomo di grande impegno umano e politico in aiuto dei più deboli e dei più poveri, di cui faceva parte in quanto figlio di un ferroviere in tempi di miseria e fame.
Cirillo attraverserà questa bella regione dalle montagne al mare attraversando le valli dei vini pregiati del Cile dove tra l’altro molti italiani s’installarono proprio per produrre questo nettare dionisiaco. Il progetto prevede di realizzare una serie di 15 fotografie artistiche in cui Cirillo metterà in scena teatrale dei personaggi locali, sullo sfondo le bellezze della regione. Scriverà poi un reportage del viaggio sui luoghi visitati, le sensazioni e gli incontri fatti che verrà stampato sul retro delle fotografie (stampa in grande formato su alluminio). Testi e foto verranno esposti durante Italiart a marzo nelle Halles del mercato di Dijon e pubblicati nella rivista della regione Borgogna, Magma Bourgogne.
Cirillo ascolterà la musica locale, berrà le bevande locali, si nutrirà dei cibi locali ed incontrerà artisti, poeti del Maule per tentare di percepire cosa ha lasciato in eredità Pablo Neruda, premio Nobel della Letteratura nel 1971 e morto in circostanze misteriose il 23 settembre del 1973.
Il viaggio durerà 15 giorni ed è realizzato con il contributo delle regioni della Borgogna (Francia) e del Maule (Cile) che sostengono il desiderio di far conoscere questa bella regione del Cile e mettere in valore il grande artista-poeta che era Neruda. Da questi incontri nascerà lo spettacolo Cirillo programmato nel marzo 2014. Si sa già che il drammaturgo dedicherà ampio spazio al periodo dell’impegno di Neruda nella guerra di Spagna e a quello dell’esilio in Italia.

martedì 1 ottobre 2013, di Patrizia Molteni