FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Associazioni > Notizie dalle Associazioni > Giulio Venier, dal Friuli tra rock e tradizione

Le 30/1/2011 à 15h

Giulio Venier, dal Friuli tra rock e tradizione

Organisé par l’Association France-Frioul

L’associazione France-Frioul riceverà il 30 gennaio, alla Maison d’Italie, il violinista friulano Giulio Venier e il suo gruppo, Improflash, dove dove flash sta per “folc” (“fulmine” in Friulano). Il gruppo, « in-progress », come si definiscono loro stessi, offre un repertorio che spazia fra le tematiche musicali più disparate, partendo dalla Val Resia – la cui musica tradizionale, capace di antiche suggestioni, costituisce il cuore della loro produzione - per attraversare, in un onirico viaggio, Scandinavia e Balcani, Nord Africa e Spagna, Francia e Bretagna e giungere, infine, alla terra d’Irlanda, alla Scozia, al Galles, all’Inghilterra.
Noto per la sua partecipazione al gruppo Sedon Salvadie (cucchiaio selvaggio), Venier ha creato tra l’altro un gruppo di soli violinisti, sfruttando al massimo tutte le possibilità creative e musicali di questo strumento. Venier si è rapidamente imposto sulla scena friulana grazie alla particolare combinazione musicale tra melodie celtiche e violino folk, in un alternarsi continuo di spunti virtuosistici e dolci melodie popolari riadattate ed arrangiate in maniera libera da schemi definiti. Ed è proprio questa una delle particolarità del leader e del gruppo : la gioia di sperimentare, di divertirsi ancora prima di divertire.

Le 30/1/2011 à 15h
Paris (14e)
Maison d’Italie

7A Bd Jourdan
Info : France-Frioul
29 rue Ordener 75018 Paris
Tél. 01 42 62 64 86

vendredi 31 décembre 2010, par Patrizia Molteni