FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Cultura > Cinema > La bocca del lupo

La bocca del lupo

Il 23 Giugno 2010 uscirà nelle sale francesi il film “La bocca del lupo” (La gueule du loup) del giovane regista Pietro Marcello.

Il film è noto per aver vinto il Torino Film Festival 2009, con una storia toccante di un amore tra Enzo, delinquente abituale, e Mary, transessuale con un passato da eroinomane, che conosciutisi in carcere hanno portato avanti per anni la relazione, nonostante la lunga pena inflitta all’uomo, tenendosi in contatto con lettere e nastri registrati. Dopo molti anni si sono potuti riabbracciare e ora vivono insieme sognando un futuro con una casa in campagna e un piccolo orto, dove invecchiare insieme.
Ma l’elemento ancor più particolare è che il film è stato commissionato al regista dalla Fondazione Gesuita San Marcellino di Genova, con l’intento di raccontare il suo operato, che da anni consiste nell’aiutare i senza tetto e coloro che vivono ai margini della società, proprio come Enzo e Mary. Stupisce quindi che un ente simile abbia potuto approvare una tematica, come quello dell’amore omosessuale, ma per una volta possiamo dire che è uno stupore positivo.
Il film girato in technicolor e strutturato come una docu-fiction (idealmente Enzo che ritorna a casa dopo tanti anni e ritrova Mary), vede la presenza di immagini di repertorio di Genova, che ne raccontano l’evoluzione nel corso del Novecento, elaborando così una riflessione sulla decadenza che da anni ha colpito la città dei Mille, proprio come ci ricorda la voce narrante presente all’inzio dei film. La città è fredda, solitaria, sembra quasi privata della voglia di continuare.
Le immagini sono molto belle e c’è un’attenzione estetica di cui bisogna far onore al regista che cura anche la fotografia.
Insomma ci sono tutte le premesse perché La bocca del lupo sia un’opera che si farà ricordare.

Per saperne di più : http://bellissima-films.com

dimanche 13 juin 2010, par Sara Grimaldi