FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Politica > "Non aver paura", campagna contro il razzismo

"Non aver paura", campagna contro il razzismo

Firmate la petizione

Campagna contro il razzismo, l'indifferenza, la paura dell'altro E’ in corso la raccolta di firme per la campagna « Non aver paura, apriti agli altri, apri ai diritti », promossa da 27 associazioni tra le quali Cgil, Cisl, Uil, Amnesty International, Caritas, Arci e associazioni cattoliche e laiche contro il razzismo. L’iniziativa è una richiesta « ai cittadini comuni di sottoscrivere l’iniziativa e a chi ricopre incarichi pubblici di firmare una dichiarazione d’impegno, affinchè si adoperino nella loro attività per spezzare il corto circuito creato da paura, razzismo e xenofobia, evitando di creare allarmi ingiustificati e di far ricorso a pericolose generalizzazioni ».
Le firme saranno portate al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il 20 giugno, data simbolica perchè « Giornata mondiale del rifugiato » e per una per una involontaria ma significativa coincidenza, è quest’anno anche la data del Forum delle Associazioni italiane che riunisce nel 13° arrondissement gli "immigrati" italiani nella regione parigina.
« È importante - ha commentato Laura Boldrini, portavoce in Italia dell’Alto commissariato Onu per i Rifugiati (Unhcr) - ribadire l’importanza della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo che è alla base di ogni moderna democrazia ».

Firmate anche voi la petizione

IL MANIFESTO DELLA CAMPAGNA CONTRO IL RAZZISMO, L’INDIFFERENZA E LA PAURA DELL’ALTRO

Più di quattro milioni di persone di origine straniera vivono oggi in Italia. Si tratta in gran parte di lavoratrici e lavoratori che contribuiscono al benessere di questo Paese e che lentamente e faticosamente, sono entrati a far parte della nostra comunità.

Persone spesso vittime di pregiudizi e usate come capri espiatori specialmente quando aumentano l’insicurezza economica e il disagio sociale.

Chi alimenta il razzismo e la xenofobia attraverso la diffusione di informazioni fuorvianti e campagne di criminalizzazione fa prima di tutto un danno al Paese. L’aumento degli episodi di intolleranza e violenza razzista a cui assistiamo sono sintomi preoccupanti di un corto circuito che rischia di degenerare e che ci allontana dai riferimenti cardine della nostra civiltà.

Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella Costituzione italiana e nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, senza distinzione alcuna di nazionalità, colore della pelle, sesso, lingua, religione, opinione politica, origine, condizioni economiche e sociali, nascita o altro.

Sono questi i principi fondamentali che accomunano ogni essere umano e costituiscono la base di ogni moderna democrazia.

Una società che si chiude sempre di più in se stessa, che cede alla paura degli stranieri e delle differenze, è una società meno libera, meno democratica e senza futuro.

Non si possono difendere i nostri diritti senza affermare i diritti di ogni individuo, a cominciare da chi è debole e spesso straniero. Il benessere e la dignità di ognuno di noi sono strettamente legati a quelli di chi ci vive accanto, chiunque esso sia.

Guarda lo spot della campagna Non aver paura

jeudi 30 avril 2009, par Patrizia Molteni