FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Comites 2015 > Nuove liste, nuovi elettori

Elezioni Comites

Nuove liste, nuovi elettori


Aperta dal 6 al 16 febbraio la presentazione di liste dei candidati alle elezioni dei Comites del 17 aprile nelle 24 circoscrizioni in cui sono non è stato possibile presentarle in ottobre. In Francia questa nuova apertura permetterà alle circoscrizioni di Nizza e Lione di avere un comites. Continua intanto la campagna per l’iscrizione dei cittadini italiani iscritti all’AIRE nelle liste degli elettori.
In base ai decreti consolari emessi il 17 gennaio scorso, per 10 giorni a partire dal 6 febbraio, dunque fino al 16 febbraio, sarà possibile depositare le liste che dovranno essere sottoscritte da 200 connazionali nelle circoscrizioni con più di 50mila italiani residenti, e da 100 connazionali se i residenti sono meno di 50mila.
Vista l’importanza di questo passaggio, le sedi consolari stanno prevedendo aperture straordinarie e missioni nelle città della circoscrizione, proprio per facilitare questa operazione. Al momento in cui scriviamo non è sicuro che le circoscrizioni di Nizza e Lione siano riuscite a presentare almeno una lista ma a loro vanno tutti i nostri auguri di buona presentazione.

Per poter votare ci dobbiamo registrare !

Intanto continua in tutte le circoscrizioni la campagna per le iscrizioni sulle liste elettorali del consolato di riferimento il cui termine scade il 18 marzo : in queste elezioni, infatti, debutta la cosiddetta inversione dell’opzione, cioè vota solo chi si iscrive negli elenchi degli elettori.
E se il voto è sempre stato un modo per contare veramente nelle decisioni che ci concernono, stavolta non basta votare : per poter contare ci dobbiamo registrare !
Ne va soprattutto della legittimità e della rappresentanza che i neoeletti avranno : è evidente infatti che anche con 100 voti un Comites ci sarà ma quanto potranno pesare quei 100 voti nei confronti del Consolato, del ministero, degli stessi cittadini che il Comitato sarà portato a rappresentare ? Le elezioni, soprattutto all’estero, sono spesso accompagnate dalla sufficienza di chi pensa che per quei “quattro gatti” che hanno votato non vale neanche la pena di organizzare elezioni all’estero. Ne va quindi della legittimità non solo del Comites ma anche del nostro diritto al voto e alla rappresentanza.
I moduli per iscriversi sono disponibili sui siti ufficiali dei Consolati e direttamente nelle sedi del Consolato di riferimento. Una volta compilati, vanno restituiti al Consolato unitamente ad un documento di identità, via posta, fax, mail e persino di persona.
Non perdiamo questa occasione.

I documenti

Parigi

Nizza

Marsiglia

Metz

Lione

VAI ALLA RUBRICA DIARIO DI CAMPAGNA

mercredi 18 février 2015