FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Cultura > Letteratura > Orefice delle parole

Maria Salamone

Orefice delle parole

Numerosi e importanti riconoscimenti sono stati attribuiti di recente alla poetessa Maria Salamone, di origine siciliana e residente a Cannes. A Parigi, presso il "Théâtre de dix heures”, ha ricevuto il “Premio alla Carriera” dall’Associazione Culturale PEGASUS di Roberto Sarra. Nella Repubblica di San Marino la stessa Associazione le ha conferito il “Golden Women” della poesia, prestigioso riconoscimento che viene ogni anno assegnato a personaggi femminili di grande rilevanza, che si sono particolarmente distinti nei vari settori : arte, cultura, letteratura, politica, volontariato. Inoltre, nella splendida città d’arte di Firenze, ha ricevuto la nomina a co-direttore artistico : sezione Europa, della prestigiosa "Camerata dei Poeti", presieduta dal poeta Carmelo Consoli. Sempre a Firenze, insieme ad altri illustri personaggi della letteratura toscana, quali : Lia Bronzi, Giuliana Bianchi Caleri, Giuliana Bellorini, Roberta Degl’Innocenti... è fondatrice del movimento interassociativo : "Italia poesia... chiama Europa". Ed infine, ad Erice, in provincia di Trapani, le è stato attribuito il "Premio Speciale della Giuria" al Premio Letterario "L’Anfora di Calliope", organizzato dal Circolo IPLAC di Roberto Mestrone. Italiana di nascita e francese di adozione, Maria Salamone scrive con una facilità sorprendente e per giunta nelle due lingue, che definisce il frutto della sua doppia ricchezza culturale. La sua poesia è arte del pensiero, capace di trasmettere emozioni, sensazioni, stati d’animo... Di trascrivere fatti quotidiani in cui ciascuno può riconoscersi, rispecchiarsi, abbandonarsi… La sua poesia è una tavolozza dai colori dell’arcobaleno, dove il dolore, la tempesta, lasciano sempre posto al sole e al sereno. Una poesia, la sua, che non ha limiti e frontiere, dove ogni cultura è sinonimo di rispetto, ogni forma d’espressione sinonimo di libertà, ogni condivisione sinonimo d’amore. “Orefice delle parole”, l’ha definita una nota scrittrice ivoriana, parole che prende cura di cesellare e che diventano magiche sotto la sua penna, musica dalla sua gestualità, poesia dalla voce sua del cuore.

jeudi 21 avril 2016