FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Associazioni > Notizie dalle Associazioni > Regione Emilia-Romagna : la consulta riconoscente

Regione Emilia-Romagna : la consulta riconoscente

Simone Iemmi Cheneau con Silvia Bartolini (a sinistra) e Vasco Errani La Regione Emilia-Romagna riconosce l’operato dei corregionali all’estero. All’ultima conferenza dei presidenti e consultori, sono state consegnate 9 targhe di benemerenza, che volevano essere, ha precisato la presidente della Consulta, tutt’altro che una vuota onoreficenza ma un autentico e sincero riconoscimento del valore e del lavoro degli emiliano-romagnoli all’estero. Per la Francia, Simone Iemmi Cheneau ha ricevuto la targa “per l’impegno nel mantenere vivo lo spirito di libertà e solidarietà ereditato da Fratellanza Reggiana, storico sodalizio antifascista a Parigi”. Simone è nata in Francia da genitori reggiani emigrati a causa del fascismo e ha continuato l’opera iniziata dal padre che fu, nel 1933, tra i fondatori di Fratellanza Reggiana. Direttrice amministrativa al municipio di Drancy e docente di diritto civile al Centro di formazione amministrativa della regione parigina, ha portato avanti lo spirito di solidarietà e di amicizia che contraddistinse l’opera degli indimenticati presidenti della Fratellanza che l’hanno preceduta, come Gina Pifferi e Lazzaro Spallanzani.

lundi 11 janvier 2010