FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Opinions > Editoriali > Sbagliare tutto

Sbagliare tutto

E’ il nome di un « laboratorio emotivo » concepito dall’artista bolognese Laura Ranuzzi che dice “vagabondare tra emozioni, ossessioni e memoria : un processo creativo che parte dall’anima. Sbagliare tutto per intraprendere percorsi non convenzionali e trasformare i materiali affettivi in oggetti unici”. D’altra parte la teoria dell’errore si applica in diversi campi, dalla sicurezza stradale alla psicologia, ma soprattutto negli studi sulla memoria e la Storia orale, di cui si parla in questo numero.
Con Laura, amiche di sempre, entrambe figlie di quegli anni ‘60 che hanno prodotto dei disadattati (al lavoro in primis), pensiamo spesso di aver sbagliato tutto nella vita, ma finiamo sempre per trovare la positività per crescere, per credere nelle cose che facciamo e per farle con tenacia ed entusiasmo, divertendoci pure (che male non fa).
Tutta questa premessa filosofico-esistenziale per dire che in questo numero troverete probabilmente parecchi sbagli (i refusi in gergo giornalistico). Un numero fatto in tre settimane perché non potevamo non fare un numero speciale migrazioni e associazioni in occasione del Forum di quest’anno che si terrà nientemeno che al Museo Nazionale della Storia dell’Immigrazione. Un numero fatto in mezzo alla tormenta amministrativa di voler fare una cosa inabituale in una struttura pubblica e monumento storico come il Palais de la Porte Dorée, per di più in periodo elettorale. Un Forum che sarà bellissimo e che ripagherà tutta l’energia che ci abbiamo messo, come bellissimo è questo numero di Focus In con interventi di autrici straniere che scrivono in italiano e di italiani/e che guardano all’Italia da fuori. E’ uno sbaglio passarci le nottate a costo di farsi sfuggire dei refusi ? Un numero fatto nel momento in cui la maggior parte dei nostri volontari collaboratori è oberata da lavoro, figli, esami, matrimoni ... Avrete notato l’assenza del mio dirimpettaio Franco Lombardi, noterete quella di Felice Sghimbescio, alias Gigi Borruso, e delle sue lettere al presidente. Non noterete l’assenza di una bellissima conversazione tra due giornaliste-scrittrici - Lisa Ginzburg e Annamaria Merlo - che hanno avuto la prontezza di registrare un dialogo sulla migrazione giornalistica, perfetta per questo numero, ma hanno fatto lo sbaglio di farlo su una cassetta audio ( sì, sì quelle che esistevano quando eravamo piccoli) impossibile da ascoltare in tempi così brevi (ma vi rassicuro la troverete nel prossimo numero e senza refusi).
Insomma è uno sbaglio metterci l’anima, voler a tutti i costi fotografare le emozioni vitali e creative che rendono l’impegno associativo un « pezzo unico » ? Se è così ci scusiamo per i refusi, e vi chiediamo di continuare a seguirci nel nostro ostinato entusiasmo. Se invece anche voi pensate che “Sbagliare tutto” non sia sempre drammatico, continuate a seguirci lo stesso : magari un giorno saremo in grado di dedicare più tempo a Focus in1, e ai suoi lettori.

1 Il bollettino di abbonamento si trova in Home page

mardi 4 juillet 2017, par Patrizia Molteni