FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Associazioni > Veglia per Vittorio Arrigoni

Veglia per Vittorio Arrigoni

DI IERI IL LUTTO, DA OGGI LA LOTTA ! Stay Human !

Mercoledì 20 aprile alle 19
davanti al Consolato Generale d’Italia à Parigi
5 bd Emile Augier (16e)

IL COMUNICATO DEL CIRCOLO CARLO GIULIANI DI PARIGI"

Vittorio amico, attivista, giornalista, costruttore di pace.
Il 14 aprile, a Gaza è stato barbaramente rapito e ucciso il volontario italiano dell’International Solidarity movement, Vittorio Arrigoni.
Noi, lontani dalle commemorazioni svoltesi in questi giorni a Gaza e in tutta Italia, vogliamo essere partecipi in un momento comune di ripresa delle lotte e di commemorazione collettiva. Noi, studenti e ricercatori italiani a Parigi vogliamo far riecheggiare la sua voce ricordando la solidarietà che lui stesso portava quotidianamente alla causa palestinese.

Vittorio, attivista e giornalista è stato tra i pochissimi che tra il 2008 e il 2009 sono rimasti a Gaza denunciando i crimini compiuti da Israele sulla popolazione palestinese durante la cosiddetta operazione « Piombo Fuso ».

Noi che a Gaza non c’eravamo, leggevamo e conoscevamo la storia di una prigione sconosciuta al mondo dove i Palestinesi vivono un’inaudita oppressione quotidiana affiancata ad una lotta per l’autodeterminazione di un popolo contrastata dal governo d’Israele e da chi lo ha appoggiato in Occidente.

Domani, dopodomani e alla fine di maggio, migliaia di attivisti partiranno per bloccare l’assedio in quella piccola fetta di terra che Israele ci nasconde.
La Freedom Flotilla salperà alla fine di Maggio per bloccare questo assedio. Vittorio, tutti i giorni dalle pagine del suo blog bloccava l’assedio semplicemente informandoci ! La morte ingnobile che ha trovato il compagno Vittorio, non fermerà la lotta collettiva verso la giustizia e la libertà di un popolo, quello palestinese.

Da troppo tempo ormai i governi europei e quello americano sostengono la colonizzazione israeliana nella striscia di Gaza e non solo, senza né impedire né denunciare la disumanità di una guerra unilaterale che sembra avere come unico obbiettivo la distruzione di un popolo. Vogliamo ricordare Vittorio, qua oggi, perchè ricordarlo significa mettere a nudo i crimini contro l’umanità che Israele perpetra indisturbata in quella piccola striscia di terra. Ricordarlo significa attivarci per una più giusta informazione che renda viva e libera la causa palestinese !

DI IERI IL LUTTO, DA OGGI LA LOTTA ! Stay Human !

mercredi 20 avril 2011